Trieste Marine Terminal, giornate record per i carichi speciali

TRIESTE – Imbarchi e sbarchi da record nelle scorse 24 ore da parte di Trieste Marine Terminal, che conferma la tendenza al rialzo nel settore dei break bulk.

Nell’ottica di implementare nuovi servizi sempre piu’ specialistici, infatti, TMT, storicamente dedita al traffico contenitori, continua a supportare la crescente richiesta proveniente dai principali carriers, per operare su carichi in break bulk anche di dimensioni e pesi importanti. Con una movimentazione su base settimanale di carichi speciali su navi di servizi oceanici e di trasbordo con destinazione i porti dell’Estremo Oriente, la merce proveniente o diretta in tutta Europa, può usufruire di servizi marittimi che permettono transit time competitivi. Proprio nelle giornate del 10 e dell’11 di agosto, si sono concentrate movimentazioni importanti. In particolare, l’alaggio di uno yacht da 24 metri di lunghezza per 57 tonnellate di peso e oltre i 12 mt di altezza, un imbarco multiplo di quattro motori diesel da 47 tonnellate ciascuno, lo sbarco di un albero motore eccentrico da 90 tonnellate e l’Imbarco di un macchinario di 52 tonnellate.

L’esperienza e la competenza del personale dedicato a questa tipologia di trasporti in forza a TMT hanno consentito di movimentare la serie di carichi speciali senza intoppi e nel rispetto dei tempi, nonostante la concomitante operatività dei container, con due navi oceaniche contemporaneamente ormeggiate in banchina.